Le novità in materia di compensazioni introdotte in sede di conversione in legge del dl 50/2017

Con la presente desideriamo ricordare che la legge di conversione del DL 50/2017, ha previsto numerose novità rispetto al testo originario, in materia di compensazione dei crediti tributari. Nel proseguo della presente informativa verranno, pertanto, esaminate le novità alla luce dei chiarimenti sinora forniti dall’Agenzia delle Entrate.

In particolare, vengono analizzate le novità riguardanti:

  1. l’inasprimento dei vincoli all’utilizzo in compensazione “orizzontale” nel modello F24 dei crediti d’imposta, con estensione dell’obbligo del visto di conformità;
  2. l’anticipazione del termine iniziale per la compensazione dei crediti IVA, annuali o trimestrali, di importo superiore a 5.000,00 euro annui;
  3. l’introduzione di uno specifico regime sanzionatorio nel caso di compensazione “orizzontale” in violazione dell’obbligo del visto di conformità;
  4. il controllo preventivo del limite massimo delle compensazioni;
  5. l’estensione dell’obbligo, per i soggetti titolari di partita IVA, di utilizzare i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate per la presentazione dei modelli F24 contenenti compensazioni.

Il DL 50/2017 è entrato in vigore il 24.4.2017, mentre la L. 96/2017 è entrata in vigore il 24.6.2017. Tuttavia, per numerose disposizioni sono previste specifiche decorrenze.

Salva il documento in PDF

Associazione ParteAttiva e il rag. Roberto E. Scaccabarozzi ringraziano per l’attenzione prestata e restano a disposizione per ogni ulteriore chiarimento, riservandosi di tenerVi aggiornati su qualsiasi ulteriore informativa che gli scriventi riterranno importante portare a Vs conoscenza.

Vuoi diventare ParteAttiva dell’associazione italiana partite iva?

Vuoi diventare ParteAttiva dell’associazione italiana Partite Iva?